millenium - quello che non uccide

L'antieroe Lisbeth Salander mette Belstaff ancora una volta sotto i riflettori

https://www.belstaff.eu/on/demandware.static/-/Library-Sites-bff-shared-general/default/dw89e33b0f/images/2018/articles/Spider/poster.jpg

© 2018 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati.

Tutti i grandi personaggi di fantasia hanno bisogno di un guardaroba adatto. Colombo ha il suo impermeabile, Sherlock Holmes il suo berretto, mentre Beatrix Kiddo di Kill Bill sfoggia la sua caratteristica tuta gialla e nera, accessoriata, ovviamente, con un'enorme spada.

Ora, con l'imminente uscita di Millenium - Quello che non uccide, l'hacker combattente del crimine di Stieg Larsson, Lisbeth Salander, indossa una giacca su misura per il suo personaggio, iconica come il suo celebre tatuaggio del drago.

https://www.belstaff.eu/on/demandware.static/-/Library-Sites-bff-shared-general/default/dw58c95dd5/images/2018/articles/Spider/Lisbeth.jpg

© 2018 Columbia Pictures Industries, Inc. Tutti i diritti riservati.

La giacca in questione è, giustamente, chiamata Salander ed è ispirata al modello più venduto di Belstaff, la giacca Sidney, che è stata disegnata e adattata dal costumista Carlos Rosario, insieme a Ellen Mirojnick, creatrice dei costumi di Claire Foy. Una classica giacca da motociclista con dettagli ben definiti è la scelta perfetta per questo complesso antagonista.

Dalla patina unica della pelle di vitello lavorata artigianalmente e trattata a mano, alla chiusura con zip asimmetrica, è un modello che celebra lo spirito indipendente, la forte individualità e il temperamento impetuoso. La Salander sfoggia tutto ciò, oltre a presentare doppie fibbie bianche e rosse a contrasto sui fianchi che garantiscono una vestibilità personalizzata e che si abbinano alle strisce da corsa lungo le maniche, un dettaglio che Rosario e Mirojnick hanno incorporato per rendere la giacca unica tanto quanto il personaggio.

https://www.belstaff.eu/on/demandware.static/-/Library-Sites-bff-shared-general/default/dwcbd3d1d5/images/2018/articles/Spider/3.jpg

Naturalmente, questa non e’ la prima volta che Belstaff si trova davanti alle telecamere.Abbiamo vestito personaggi di fantasia per anni, donando loro maggiore profondità e aiutando i registi a comunicare tanto con poco.

La Trialmaster in cotone cerato, uno dei nostri modelli più conosciuti, ha aiutato lo scienziato Robert Neville a ristabilire l'equilibrio in "Io sono leggenda", film del 2007. Contemporaneamente, nella serie del Cavaliere Oscuro, le giacche a contrasto sono state utilizzate per accentuare le differenze principali: l'eroe, Bruce Wayne, indossa un elegante giubbotto Belstaff, mentre il suo nemico, Bane, si riflette nella scelta della Roadmaster.

Poi c'è il bravo ragazzo di Mission: Impossible, Ethan Hunt; potrà anche avere numerosi gadget a sua disposizione, ma pochi di loro definiscono il suo ruolo meglio del giubbotto Hooker di Belstaff che indossava nel terzo film della saga. Praticità e stile sono ciò che rappresenta l'uomo di punta dell'FMI, ed è esattamente ciò che ha ottenuto.

L’elenco e’ in continua crescita: Svalvolati on the road. La promessa dell’assassino, In amore niente regole, Ocean’s Twelve…ma il grande schermo non è l’unico luogo in cui il guardaroba ha un grande impatto. Sherlock, la serie della BBC che ha dato nuova vita a un personaggio classico, ha visto il famoso detective indossare il nostro cappotto Milford. La sua eleganza discreta si abbina perfettamente alla parte, accentuandone con disinvoltura l’attenta cura al dettaglio*. Faceva parte dell’episodio pilota che Sarah Arthur, costumista, ereditò quando entrò a far parte dello show poco dopo. La dice tutta che sia stato l’unico capo che abbia mantenuto. “Era un cappotto così bello”, ha dichiarato, “un classico”.

E ora abbiamo un altro classico con la Salander, una giacca elegante che comunica silenziosamente qualcosa dello spirito di Lisbeth Salander: indipendente, forte, che non scende a compromessi. Potrete vederlo con i vostri occhi dal 9 novembre, quando "Millenium - Quello che non uccide" uscirà nei cinema.

Sembra che il nostro coinvolgimento nel mondo dello spettacolo* stia diventando una tradizione, di quelle che non mostrano segno di fermarsi. Nell’arte, come nella vita, finché ci saranno storie vivaci e avventurose da raccontare, aiuteremo a portarle in vita.

Guarda il trailer

CONDIVIDERE